09:11 pm
02 July 2020

I benefici della Dieta Mediterranea nella prevenzione della demenza

I benefici della Dieta Mediterranea nella prevenzione della demenza
“Che il cibo sia la tua medicina e che la tua medicina sia il tuo cibo” (Ippocrate)

4/7

La demenza, inclusa la malattia di Alzheimer, da diversi anni è in forte aumento nella popolazione anziana e si stima che nel 2050 più di 150 milioni di persone nel mondo ne saranno affette.
Tra i possibili fattori che possono influenzare sia l’insorgenza che la progressione della demenza, lo stile dietetico ha un ruolo importante e l’aderenza alla dieta mediterranea ha suscitato molto interesse. La dieta mediterranea, infatti, è caratterizzata dall’assunzione di grandi quantità di frutta, verdura, cereali, noci, olio d’oliva, moderate quantità di vino (in particolare rosso), pesce, carni bianche e uova che svolgono un ruolo protettivo per il cervello.

Tra i vari componenti della dieta Mediterranea ricordiamo:

Frutta e verdura:
alimenti ricchi di antiossidanti che proteggono il cervello da danni derivati dallo stress ossidativo, comune nella demenza

Frutta secca:
in particolare noci e mandorle, ricche di acidi grassi poli-insaturi con effetto protettivo sulla aterosclerosi
Olio extra-vergine di oliva:
contiene molte sostanze antiossidanti che rallentano la produzione di tossine nel cervello.

Vino rosso:
ricco di resveratrolo, una sostanza dai noti effetti neuro protettivi.

Pesce:
in particolare pesce azzurro, ricco di acidi omega-3 che sono tra i maggiori componenti della membrana delle cellule del sistema nervoso. Alcuni studi hanno proposto una riduzione di circa il 60% dell’insorgenza della malattia di Alzheimer in chi consuma almeno una volta alla settimana una porzione di pesce.

Demenza_web